Cucina e Ricette

Trending:


Il nuovo clamoroso trucco per sferificare il cibo a casa, come a Masterchef

Una preparazione facile che si può eseguire con pochi ingredienti, anche senza essere uno chef.


Come fare i cantucci a casa: varianti

I cantucci sono biscotti molto apprezzati in Toscana, ma col passare del tempo hanno acquisito...


Ecco il trucco per pulire davvero il tuo microonde, nessuno te l’ha mai detto

Sia l'interno che l'esterno. Perfetti.


Crespelle al salmone e robiola

Le crespelle al salmone e robiola sono una specialità molto gustosa e abbastanza semplice da...


Tortine alle mandorle

Un delizioso dolce: Tortine alle mandorle, una ricetta facile e veloce; vediamo come prepararle.


Non è come sembra: gli illusionisti del cibo a tavola

La pastiera sotto mentite spoglie.


26 ricette filanti davvero irresistibili per gli amanti del formaggio


Risotto con radicchio, burro di acciughe e pane aromatico

Il risotto con crema di acciughe, radicchio e pane aromatico è un primo piatto raffinato che solleticherà i vostri palati. Protagonista il radicchio rosso di Treviso, delicatamente saltato in padella per esaltare il suo leggero retrogusto amarognolo. Le foglie croccanti si fondono armoniosamente con la cremosa consistenza del risotto. A coronare questa sinfonia di sapori, una crema di acciughe avvolge il risotto con la sua nota sapida. Il tocco...


Seppie gratinate

Le seppie gratinate sono un secondo piatto di pesce appetitoso e saporito che ha nella semplicità il suo gustoso punto di forza.


25 ricette con cui farai un figurone anche se non sai cucinare


Le 28 migliori ricette di biscotti per la prima colazione


Peroni: prosegue rilancio nazionale birra Raffo con Lavorazione grezza

Milano, 23 feb. (askanews) - Birra Raffo, la birra della città dei due mari, Taranto, prosegue nella conquista dello Stivale. Dopo il lancio su scala nazionale della ricetta originale, arriva ora Raffo lavorazione grezza, una nuova etichetta che riassume in sé l'identità di un territorio, quello pugliese, con un posizionamento premium. L'ultima nata in casa Peroni è la risposta, dunque, alle nuove tendenze del mercato che accanto al consumo in questi anni in Italia ha visto crescere anche la cultura del prodotto:"Come principali trend notiamo la crescita delle birre crafty, sono quelle birre vicine al mondo dell'artigianalità che negli ultimi anni hanno trainato il mercato - ha spiegato Viviana Manera, direttrice marketing di Birra Peroni - e Birra Raffo lavorazione grezza si inserisce proprio in questo trend perchè è una birra regionale, premium che risponde a questo bisogno e a questa richiesta dei consumatori".Come la Raffo ricetta originale, anche Lavorazione grezza ha materie prime che arrivano dalla Puglia, oltre alla produzione che avviene in entrambi i casi nello stabilimento di Bari: "E' una birra fatta con cereali non raffinati di Puglia, questo rende il gusto morbido con note amare sul fondo. Tutto il processo produttivo con Raffo lavorazione grezza è volto a mantenere caratteristiche e ingredienti".Il rilancio del brand Raffo passa anche attraverso "importanti investimenti sul brand" annunciati alla fine dello scorso anno dall'azienda, dal 2016 parte del gruppo giapponese Asahi, e che ora si focalizzano anche sulla nuova etichetta che ha debuttato nei giorni scorsi a Rimini: "Abbiamo presentato Raffo lavorazione grezza proprio qualche giorno fa al Beer&food Attraction di Rimini e i primi feedback sono estremamente positivi. Tra poco partirà un piano di comunicazione che chiaramente toccherà tutti i principali touch point e chiaramente stiamo accelerando la distribuzione di entrambi i canali quindi sia nel canale moderno ma anche in bar e ristoranti in modo che tutti possano provare una collaborazione grezza a brevissimo".Ma riuscire a portare la Puglia fuori dai suoi confini, Birra Peroni ha investito anche sul packaging di Raffo lavorazione grezza: "Nel vetro della bottiglia sono incise le onde del mare di Puglia, l'etichetta che abbiamo utilizzato è un'etichetta grezza come texture proprio per richiamare l'autenticità di questo prodotto, è un'etichetta gialla che fa pensare ai campi di grano in Puglia, quindi veramente abbiamo provato a racchiudere in una bottiglia tutto lo spirito pugliese. Peraltro proprio sull'etichetta c'è anche un'indicazione di come va consumata questa birra cioè croccante, che significa ghiacciata come tradizione pugliese vuole".


Ripieno tortellini

Vediamo come si fa il ripieno.


Pasqua, l'agnello non da mangiare ma da adottare: l'iniziativa che fa bene al cuore

Manca poco più di un mese a Pasqua. Festività, pranzi in famiglia e cibo, tra cui l'agnello, piatto tradizionale in questi giorni. Il progetto Made in Langhe & Roero ha però deciso di ribaltare questa tradizione dando vita a una campagna per l’adozione degli agnelli, proprio nelle settimane che precedono il pranzo pasquale in cui l’agnello è per antonomasia il piatto forte. LEGGI ANCHE:-- Perché si mangia l'agnello a Pasqua? C'entra la religione. Cosa c'è scritto nella Bibbia Made in Langhe & Roero sceglie di prendere esempio da Barack Obama. Ossia il presidente del Stati Uniti che in passato ha infranto una delle più simboliche e antiche tradizioni a stelle e strisce. Tutto questo rinunciando al tacchino nel giorno del Ringraziamento. Non a caso questo progetto nasce nel nome e nel rispetto della vita degli animali. L'obiettivo del progetto Chiaramente, però, uno degli obiettivi che si pone è anche un’ottica di consumo più consapevole del cibo. Made in Langhe & Roero ha incentrato tutta la sua campagna sull'adozione di una capra o una pecora di uno degli allevamenti che hanno aderito al progetto. Sarà possibile adottare in cambio di un kit con informazioni sulla vita del pastore, le foto dell’animale adottato, prodotti caseari derivanti dall’allevamento e altre specialità locali. Il progetto Made in Langhe & Roero è stato lanciato sul mercato con l’intento di offrire in modo innovativo la possibilità di scoprire le eccellenze enogastronomiche delle Langhe. Ma prima di tutto valorizzando la conoscenza dei piccoli produttori e delle giovanissime imprese agricole. Insomma, di tutto ciò che di bello e interessante c'è dietro la grande qualità dei prodotti tipici di questo angolo di Piemonte. A partire dai vini rossi fra i più pregiati al mondo alle nocciole, dai prelibatissimi tartufi al miele, dalle tome di Murazzano alle specialità gastronomiche su cui troneggiano gli agnolotti del plin. Photo Credits: Kikapress


Involtini di pancarré al forno

Gli involtini di pancarré al forno sono un goloso antipasto da servire in tavola ben...


Orzo di zucca e rosmarino

Un primo piatto sano e gustoso, una verà bonta! Vediamo come procedere per la preparazione.


Non solo sushi: la cucina giapponese assolutamente da provare!


Uova «5:10», il segreto per avere un albume fondente e il tuorlo liquido

La cottura «5:10» permette di mantenere intatta la forma dell’uovo e di avere un albume fondente con un tuorlo ancora liquido. Ecco la ricetta originale di chef David Chang


Denti, «attenti agli zuccheri subdoli»: l'igienista dentale svela i cibi pericolosi che non ti aspetti (non solo caramelle e dolci)

Caramelle, dolci e cioccolata al latte potrebbero non essere i cibi peggiori per i vostri denti. Sì, perché secondo l'igientista...


Ecco i gadget imperdibili per rendere super intelligente la tua cucina

Dal monitor per il frigorifero alle prese smart.


A sangue freddo

L'ululone dal ventre giallo, un particolare rospo


Kjær: "È stata una partita tosta"

Kjær: "È stata una partita tosta"


10 ricette economiche a meno di 1,50 euro a testa


C’è una correlazione tra emoji e approccio agli investimenti? Arriva lo studio

C'è una relazione diretta tra i risultati del trading sui mercati crypto e il tipo di emoji che i trader pubblicano sui social a commento dei loro post? The post C’è una correlazione tra emoji e approccio agli investimenti? Arriva lo studio appeared first on Cryptonews Italia. Continua a leggere su Benzinga Italia


L'inflazione sale a 0,8%, per la verdura e' alle stelle

L'inflazione sale a 0,8%, per la verdura e' alle stelle


La friggitrice ad aria cucina per davvero dei cibi più sani?

Breve storia di un elettrodomestico geniale, nato in Olanda, che forse pure tu hai acquistato per casa tua.


Sorsi di benessere - Cos'è il gomasio e come si prepara

ROMA (ITALPRESS) - Semi di sesamo, alga kombu e un pizzico di sale marino per un condimento gustoso e alleato della linea: il gomasio. A prepararlo è Angelica Amodei, nella nuova puntata di Sorsi di benessere. sat/mrv


Focaccine alle olive senza glutine

Le focaccine alle olive senza glutine hanno un cuore soffice racchiuso da una croccante crosticina...


Pioli: "Happy to go through, less so at the defeat"

Pioli: "Happy to go through, less so at the defeat"


Le 37 migliori ricette per condire gli gnocchi


Puntarelle alla romana, il trucco per non farle annerire

Chi è stato a Roma e non ha mangiato le Puntarelle alla romana, il contorno per eccellenza nella Capitale, dovrà tornare a provare uno dei piatti tipici della città eterna. Non si trovano tutto l'anno ma dalla fine dell'autunno all'inizio della primavera. Inoltre, è fondamentale cucinarle con tutti gli ingredienti che rendono la pietanza unica e insostituibile. La prima cosa da sapere è che le puntarelle sono la parte più tenera della cicoria catalogna. Gli ingredienti per una buona riuscita sono: le puntarelle (germoglio di cicoria catalogna), olio extravergine d’oliva, aceto di vino bianco, alici, 1 spicchio di aglio, sale, 1 pizzico di pepe nero. Per preparare il piatto romano viene usato il cuore della pianta e alcune foglie esterne più morbide. Una volta sfilacciate vengono messe a bagno con acqua, ghiaccio e limone. La temperatura bassa sarà utile per farle arricciare. Non deve mancare l’aglio che va a condire la pietanza senza, però, dare fastidio. Un altro ingrediente fondamentale è l'alice, utile a dare sapore e a dare la giusta componente di sale. Il pesce non deve essere già pronto ma bisogna prepararlo appositamente per le puntarelle. Quindi si fa l’emulsione con abbondante olio e aceto: le alici si schiacciano nel mortaio fin quasi a scioglierle, si aggiunge poi l’aglio, che non sarà presente nel piatto, e l'olio e aceto. Le puntarelle tendono ad annerirsi. Affinché ciò non avvenga, è necessario il limone che sarà un ingrediente fondamentale per conservarle. Le puntarelle sono ricche di vitamine, sali minerali e fibre. Non ci crederete ma hanno anche poche calorie e sono depurative e diuretiche. Possono essere mangiate crude ma anche cotte in padella e renderle un buon condimento per la pasta. FOTO: SHUTTERSTOCK MUSICA: PROJECT A_KORBEN Leggi anche: -- Pasta e ceci alla romana, ecco l'ingrediente segreto che la rende ancor più saporita


30 ricette dolci e salate con il pistacchio


Peru', gli animali dello zoo di Lima mangiano frutta congelata contro il caldo

Peru', gli animali dello zoo di Lima mangiano frutta congelata contro il caldo


Loredana Bonasera, acqua amam

acqua amam


Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello

(Adnkronos) - Al via dal 19 marzo, e fino al 25 giugno, il corso di primo livello per assaggiatore di vino organizzato dalla sezione di Roma di Onav (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) e destinato a tutti gli appassionati, anche privi di esperienza, che vogliono avvicinarsi alla degustazione. Al termine del percorso di 16 lezioni teorico-pratiche e ottenuto il diploma, il corsista sarà in grado di cogliere la reale qualità dei vini...


Risotto alle erbe con lo stinco

Vediamo come si prepara.


Crostata di albicocche senza burro

La crostata di albicocche è la più classica delle torte, quella che ci ricorda l’infanzia,...


I segreti di Nonna Silvi: la ricetta degli spaghetti ubriachi

Una gustosa ricetta di Nonna Silvi


26 febbraio, giornata del pistacchio: origini e benefici dell’oro verde

La giornata mondiale del pistacchio è il 26 febbraio di ogni anno. Si tratta di...


Pici con ragù di funghi e noci

I pici toscani sono un tipico formato di pasta fresca, ma oggi voliamo fino a New York per provare una versione alternativa: pici con ragù di funghi e noci, il signature dish di Riccardo Orfino, chef dell’Osteria 57. Una variante vegetariana del classico ragù alla bolognese, che si abbina perfettamente alla consistenza rustica dei pici di semola. Per realizzare il condimento abbiamo utilizzato un mix di funghi freschi e porcini secchi tritati,...


Canederli agli spinaci

I canederli nascono come un piatto povero, della tradizione contadina, infatti sono degli "gnocchi" preparati con il pane raffermo ammollato nel latte. Solitamente sono arricchiti da ingredienti come speck o salsiccia, ma oggi vogliamo mostrarvi una versione vegetariana: i canederli agli spinaci. Realizzarli è semplice, potrete servirli come primo piatto in tante occasioni; il loro gusto conquisterà tutti i vostri ospiti vegetariani e non! Per...


Cosa cucinare la settimana del 26 febbraio


Starbucks lancia il caffellatte al brasato di maiale. La «bevanda portafortuna» costa 8,75 euro

C'è chi la mattina si sveglia e ha voglia di latte e biscotti, chi di pane e marmellata o chi di un frullato accompagnato da pancake al cioccolato....


Crema al prosciutto per un aperitivo diverso

La crema al prosciutto è una preparazione facile che non richiede cottura. In poche mosse...


Biscotti tresor

Guarda come preparare i Biscotti tresor, con cioccolato fondente e granella di zucchero, pronti in meno di un'ora: perfetti per colazione o per merenda.


Con questa OFFERTA risparmierai 82€ sul Robot da Cucina Moulinex!

Acquista il robot da cucina Moulinex Companion XL per soli 449,99€ ora che è in sconto!


Cosa cucinare il weekend del 23 febbraio


Tortellini melanzane e salsiccia e tortellini al gratin

Due deliziose ricette da gustare.


Il trucco per farti il sushi a casa spendendo niente

Cosa serve? Un riso perfetto. E queste cose qui


Risotto salsiccia e zafferano

Ne abbiamo mantecati di risotti, ma non è mai abbastanza. Il risotto infatti è un primo piatto che dà tanta soddisfazione personale, ideale anche per una cena con pochi amici. Il risotto salsiccia e zafferano è la versione che vi proponiamo oggi... un risotto a metà strada tra il risotto alla parmigiana e il risotto allo zafferano, con un ingrediente in più: la salsiccia. Il risotto alla salsiccia è uno di quei piatti che fanno fiutare il...